Grom “il gelato come una volta”

 Grom

Grom “il gelato come una volta”

Da queste parole scritte da Carlo Petrini e lette da Federico Grom e Guido Marinetti, il 17 agosto 2002, nasce una grande idea imprenditoriale tutta italiana.
Il posizionamento racchiuso nel claim, descrive in poche parole la filosofia del loro gelato definito “come una volta”, perché esattamente come nei tempi passati è prodotto senza ricorrere all’uso di coloranti, di emulsionanti e di aromi e, per questo, trae il suo gusto e il suo colore dalle materie prime impiegate secondo la stagionalità e disponibilità.
Il 18 maggio 2003 viene inaugurata la prima gelateria Grom nel centro di Torino, la quale riscuote fin da subito grande successo, oggi ne contano 67 in Italia e nel mondo.
Ho avuto il piacere di seguire di persona la nascita del business di Grom, sia come fornitore di vaniglia, sia come loro cliente in occasione dell’inaugurazione della gelateria a Parigi nel 2008.

Mura Mura®

Principio di base: ricercare i migliori ingredienti da tutto il mondo per mantenere un elevato standard di qualità. Nel 2008 il modello di business di Grom si evolve riuscendo a controllare direttamente l’agricoltura con la nascita dell’azienda agricola Mura Mura dove viene coltivata la frutta dalla quale nascono i gelati e sorbetti di Grom.
Obiettivi di Mura Mura ottenere la frutta migliore con la coltivazione biologica, nel rispetto dei tempi della natura.

GROM mura Mura

 

Il gelato nel pozzetto

La scelta di Grom di utilizzare il banco con il pozzetto, inizialmente criticata da tutti perchè oltrepassato, ha avuto a mio avviso una triplice funzione: quella di distinguersi dagli altri concorrenti con il gelato in bella vista in vetrina (spesso belli e buoni sono in apparenza), il fatto di non vedere il gelato in vetrina attira l’attenzione del cliente verso la lettura e l’educazione alla filosofia e gusto di Grom (l’educazione è una delle basi del marketing), inoltre da un punto di vista tecnico con il pozzetto, il freddo viene trasmesso al gelato grazie al liquido contenuto nello stesso bancone e non grazie alla ventilazione di aria, come avviene nel caso dei gelati contenuti in vetrina. Il primo è un modo più “delicato e gentile” di ottenere la temperatura di -12° alla quale normalmente il gelato viene servito.

Marketing is education

Grom ha applicato molto bene questo principio strategico, puntando molto sulla comunicazione del brand nei punti vendita, con la scelta dei colori e dello stile d’arredamento, ma soprattutto Grom ha iniziato a fare cultura e quindi educare i propri clienti, alla propria filosofia di produzione e di come intendono il gelato “come una volta”. La comunicazione viene trasmessa attraverso le divise e la professionalità dei collaboratori, a cartelloni con disegni, testi, colori, descrizione degli ingredienti, processo di lavorazione e con il “gusto del mese”.

Grom libro

Grom e la riprova sociale

A livello di reputazione e di riprova sociale, una delle strategie utilizzate è stata la scrittura di un libro Grom “storia di un’amicizia, qualche gelato e molti fiori, attraverso il quale veicolare i loro principi e la storia del loro business. Ultimamente con il gelato regalano la frutta per far toccare con mano e far sentire ogni cliente parte della loro filosofia aumentando la riprova sociale, ovvero il principio secondo il quale le persone, in media, tendono a ritenere molto più validi i comportamenti o e le scelte che vengono effettuati da un elevato numero di persone. In pratica ognuno di noi, senza neanche rendersene conto, quando si trova di fronte a delle situazioni in cui a prevalere sono dubbi ed insicurezze, è solito comportarsi uniformandosi alla massa.
Anche se quello di Grom non sarà il miglior gelato, è stato il primo in Italia ad aver saputo sapientemente fondere il cibo al marketing, creando un business scalabile con un’identità ben definita e riconoscibile in Italia e nel mondo. Motivo per cui nel 2015 l’azienda è stata acquistata dalla società multinazionale Unilever, una delle più grandi al mondo nel settore del cibo e della casa.

Buon business a tutti!

DOWNLOAD EBOOK GRATUITO

Ebook cibo e marketing

clicca sul libro per lasciare l’email e scaricarlo

Condividi queste informazioni
Condividi queste informazioni
Written By

Cibo e marketing è il blog dove il cibo diventa business

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − nove =