Il marketing relazionale nel food

marketing relazionale

Perché il marketing relazionale è così importante?

Le relazioni creano connessioni tra persone. Le relazioni con gli altri ci permettono di dare e di ricevere per migliorare la nostra situazione. Le relazioni sono uno dei miracoli della vita, perché grazie a loro, persone perfettamente sconosciute entrano in contatto per dar vita ad uno scambio di ogni tipo (affari, informazioni, esperienze ecc…).

L’obiettivo delle relazioni è quello di connettersi, unirsi, per entrare in comunione con l’altro nel rispetto reciproco.

Il rispetto è la base per costruire delle buone relazioni, e si manifesta attraverso il comportamento di stima nei confronti di una persona o di una cosa.

Il marketing relazionale e la comunicazione

La comunicazione apre le porte della relazione. Se dimostriamo rispetto ed interesse verso un’altra persona, inizia lo scambio sotto varie forme: verbale, non verbale, emozionale, fisica. La comunicazione e la relazione sono come una danza che facciamo con gli altri per vivere delle emozioni e condividerle.

Ascolto e comprensione

Il rispetto ci mette in ascolto dell’altro, ed elimina il freno di tutte le relazioni, il giudizio. L’ascolto vero elimina il giudizio, (ovvero vedere le cose solo dal proprio punto di vista) e ci permette di connetterci con l’altro. Se c’è connessione può nascere la comprensione e l’arricchimento reciproco. Le relazioni sono le nostre vere ricchezze che possiamo scambiare con gli altri per migliorare e crescere insieme.

La “sala” di un ristorante come luogo di relazioni

Il mondo della cucina è molto focalizzato sulla figura dello Chef e del suo saper cucinare, in televisione si cucina notte e giorno e da qualche anno è nata una nuova professione: i food blogger!

Benissimo ma chi rimane in sala? Chi si occupa della relazione con i clienti? In che modo? Con quale tipo di preparazione e di formazione?

I mestieri di sala richiedono talenti e competenze molto più trasversali rispetto ai mestieri di cucina. E si, il personale di sala dirige il viaggio e l’esperienza del cliente e ne cura i dettagli.

 

il servizio fa la differenza

Il servizio fa la differenza

Il servizio inizia con l’accoglienza dei clienti, la parte più importante del nostro business. Come diceva Gandhi qualsiasi business dipende dai clienti grazie ai quali possiamo offrire i nostri prodotti e servizi.

Quindi il cliente è al centro del nostro business e tutte le nostre azioni e strategie devono essere rivolte alla sua completa soddisfazione, perché un cliente soddisfatto è fidelizzato e torna spesso a trovarci.

Su Tripadvisor l’elemento che fa la differenza nel giudicare un’attività di ristorazione è il servizio, o meglio come sono stati accolti, ascoltati, guidati, fatti sentire a “casa”, consigliati.

Il servizio diventa il parametro di giudizio al di là di come abbiamo mangiato o addirittura di quanto abbiamo pagato!

Strano vero? Però è la realtà!

Il personale di sala mette in campo le strategie di marketing relazionale e di comunicazione dell’azienda, guidando la clientela verso determinate scelte di acquisto e di conseguenza di vendite.

La sala è l’area di vendita di un ristorante.

Nel 95% dei ristoranti in Italia il servizio di sala è in mano a del personale poco qualificato, senza formazione specifica, spesso proveniente da settori opposti, ma la motivazione dell’imprenditore è quella di assumerli per avere mano d’opera a basso prezzo.

Ma il personale di sala non è quello che vende ciò che esce dalla cucina?

Forse mi son perso un pezzo, ma è una delle ragioni della situazione attuale della ristorazione italiana, che invece di rimettersi in discussione dà colpa a qualcosa chiamata “crisi”?

 

Pubbliche relazioni

Le pubbliche relazioni: come far sapere

Prima della nascita di internet le pubbliche relazioni erano affidate al passa parola dei clienti e alle pubblicità sui quotidiani, limitate al proprio raggio d’azione. L’era dell’informazione ci offre per la prima volta l’opportunità di far sapere al mondo intero ciò che facciamo, comunicando uno a tanti in maniera istantanea. Il piano di comunicazione editoriale ed il web-marketing, come per la cucina e per la sala, richiedono studio e competenze specifiche per poter utilizzare al meglio le potenzialità che offrono.

Oggi, grazie ad internet, possiamo far sapere ai nostri potenziali clienti perché venire a vivere delle esperienze uniche nei nostri locali, attraverso un lento e continuo processo di “educazione” al nostro specifico business, focalizzandoci su ciò che ci rende unici e sulle promesse di vivere esperienze uniche.

Questo processo è come un puzzle fatto di tanti piccoli pezzi che raccontano e comunicano la nostra storia, la nostra filosofia, la nostra abilità e maestria, esprimendo al massimo il nostro potenziale creativo.

Saper mantenere le promesse, anzi saper andare oltre le aspettative dei nostri clienti è la via per essere credibili e degni di rispetto.

Nelle relazioni come nel business lo scopo vero dovrebbe essere quello di “arricchire” le vite degli altri, mettendo in pratica uno dei principi universali: “ama il cliente tuo come te stesso…”

Comprendere per anticipare e cavalcare sempre l’onda

La comunicazione e il marketing relazionale ci offrono uno strumento fondamentale per dirigere le nostre scelte: i riscontri e i ritorni delle nostre azioni.

Comunicare costantemente con i propri clienti e con il mercato, dovrebbe essere la priorità di ogni imprenditore-artigiano per tutta una serie di motivi:

  1. Comprendere i desideri dei clienti per saperli soddisfare
  2. Saper offrire ciò che piace a loro e NON ciò che piace a noi!
  3. Saper anticipare le mode e le tendenze
  4. Saper cavalcare l’onda buona
  5. Essere un leader e saper guidare

Dalla relazione con un cliente che entra nella nostra attività e si sente ben accolto, ascoltato e preso in considerazione, nasce la fiducia uno dei sentimenti più forti che apre le porte alle “vendite” future, perché qualsiasi cosa di nuovo gli offriremo sicuramente la prenderà in considerazione e se interessato l’acquisterà.

Vendere non vuol dire “le porto il solito, prende il solito ecc…”, ma al contrario è prendere per mano il cliente e condurlo verso la direzione del nostro business per farlo crescere costantemente.

Vendere in realtà consiste nel mettere in campo tutte le strategie necessarie per motivare il nostro cliente all’acquisto di un nostro bene o servizio.

“La vita come il business è fatta di relazioni tra esseri umani”

DOWNLOAD EBOOK GRATUITO

Ebook cibo e marketing

clicca sul libro per lasciare l’email e scaricarlo

Condividi queste informazioni

 

Condividi queste informazioni
Written By

Cibo e marketing è il blog dove il cibo diventa business

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =