Lido ’84: the food experience

lido-84

Lido ’84: una nuova stella

Circa 3 anni fa è nato un nuovo Lido ’84, con al timone i fratelli Camanini, Riccardo e Giancarlo talmente bravi che nel 2015 arriva subito il riconoscimento della prima stella della guida Michelin

The food experience

Venerdì 29 luglio ho avuto il piacere di vivere una bella esperienza. Il Lido ’84 gode di una location incantevole in riva al lago a Gardone Riviera, situato a poca distanza dalla Torre di Gabriele D’Annunzio. Arrivare al Lido ’84 è un po’ come entrare in un posto magico, dove il viale fatto di ciottoli bianchi, conduce verso un’oasi di verde con una terrazza da mozza fiato con vista rivolta all’isola Borghese e al golfo di Salò. L’accoglienza è delle migliori, a partire dalla gentilezza di tutto lo staff e alla presenza dello chef Camanini che ci dà il benvenuto.

Il sommelier e il maître dirigono le sapientemente le operazioni di sala. Pane e grissini fatti in casa con farine autoctone siciliane ed olio del Garda. Due menù a scelta i “classici” o le “oscillazioni” a cura dello chef. La parte più bella è sicuramente quella dell’esposizione dei piatti serviti direttamente dai cuochi usciti dalla cucina. Il massimo dello storytelling è stato raggiunto con i rigatoni cacio e  pepe, cotti nella vescica di maiale. Piatti colorati, decisi, con gusti autentici e allo stesso tempo delicati.

chef Riccardo Camanini

La cucina: territorio, ricerca, creatività , innovazione e minimalismo

Lo Chef Riccardo Camanini ha saputo dare alla sua cucina uno stile ben preciso e riconoscibile, puntando sulla valorizzazione delle ricchezze del territorio del Garda, alle quali ha aggiunto tecnica, ricerca, sperimentazione ed innovazione. Lo Chef fa luce sull’aspetto creativo, attraverso il quale riesce a combinare ingredienti apparentemente semplici, in piatti strepitosi dal punto di vista delle combinazioni di consistenze e di gusti essenziali e minimalisti.

Arte e cucina

Lo spaghettone burro e lievito, per la sua sofisticata semplicità è entrato a far parte del menù del Situ, il nuovo ristorante dello chef Corey Lee all’interno del museo di arte moderna di San Francisco. Lo spaghettone ha colpito particolarmente lo chef statunitense, il quale ha soggiornato qualche giorno sul lago per iniziato a tale capolavoro.

Lo spaghettone: solo 3 ingredienti

Lido-84-spaghettoni-al-burro-e-lievito

L’estro creativo ed essenziale dello chef Camanini sono riassunti in uno dei suoi piatti più rappresentativi, costruito su solo 3 meravigliosi ingredienti: pasta trafilata al bronzo del pastificio Verrigni di Roseto degli Abruzzi, burro di Peppino Occelli (uno dei più bravi interpreti italiani), lievito di birra essiccato). In bocca, i tre ingredienti creano un’esperienza indimenticabile di morbidezza, dolcezza e croccantezza fusi insieme.

Ducasse-al-lavoro-nella-cucina-del-Lido-84

Gelinaz e marketing

Oltre alla presenza nel Moma di San Francisco, la popolarità dello chef Camanini è diventata di carattere internazionale, grazie alla sua partecipazione al progetto Gelinaz Shuffle. Il Gelinaz Shuffle ha rappresentato lo scambio di cuochi e di cucine nel mondo, dove per 3 giorni 37 chef internazionali sono entrati nella vita di uno dei loro colleghi. Chi ha cucinato per 3 giorni al Lido ’84 al posto dello chef Camanini, all’insaputa della clientela? Uno dei miti della ristorazione moderna: Alain Ducasse, operazione bellissima sia a livello di marketing che di comunicazione.

Gelinaz è un progetto che vuole coinvolgere tanti professionisti in giro per il mondo per cercare di reinventare la cucina moderna, capace di saper rispondere al meglio alle esigenze della nuova clientela, fatta di giovani appassionati, foodies, ricercatori, i quali desiderano vivere delle esperienze sensoriali e gustative uniche e inimitabili.

Dopo la food esperienze di venerdì 29 luglio, faccio i miei complimenti allo chef Camanini, al maître Giancarlo e a tutto lo sfaff per la missione che portate avanti con grande entusiasmo e passione, diventando un punto di riferimento per la ristorazione italiana e per la fama del lago di Garda.

Buona food experience a tutti!

DOWNLOAD EBOOK GRATUITO

Ebook cibo e marketing

clicca sul libro per lasciare l’email e scaricarlo

Condividi queste informazioni
Condividi queste informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 6 =